cortecciacompressa
logopng

​CONTATTI

MENU

Questo sito è stato realizzato con la tecnologia di Maxsitebuilder

 

logopng

Via delle Margutte, 12 - Civitella in Valdichiana - 52041 - Arezzo

P.Iva 01556220513

Tel :  3283780960
Mail: lucanistri65@gmail.com

Copyright 2021 © LUCA NISTRI

Right Reserved.


facebook
instagram
youtube
linkedin
whatsapp

Luca Nistri
   Arte e Restauro

Restauro Mobili d'alta epoca con l'utilizzo di prodotti esclusivamente naturali. Scultore su legno e pietra. Creatore di Opere peculiari e senza tempo

 

  

lucaP1030088GDSZ9600.JPGIMG_1876.JPGDSC_0924DSC_0937

Il lavoro come passione

 

Se un uomo impara
a pensare con la sua mente,
incontra l’identità per realizzare se stesso.


Egli è Creatore
anche mosso dal proprio destino,
non è veramente libero,
ma se lo diventa per davvero
mai solo per se stesso.

Qualunque forma d’arte
è una gran rivoluzione,
​con la possibilità più compiuta
di assomigliare a se stessi.

                               

                         Luca Nistri

DSC0924

Corsi di intaglio per principianti

 realizzazione di bassorilievi su legno di tiglio e cirmolo con la realizzazione finale
di un oggetto verniciato con terre colorate e cera d’api.

 

4

Opere di D'io

Dare importanza
        a ciò che non ne ha...
Utilizzare materiali vecchi ed apparentemente senza alcun valore per dare loro una nuova esistenza e nuovi spazi. 

 

 

 

 


L’utilizzo di vecchie lamiere arrugginite ed altri materiali di varia natura, che ormai hanno perso definitivamente le loro proprietà estetiche e di utilizzo, trovano vita in una nuova dimensione temporale. Ciò implica l’idea che nulla finisca, ma che muti il suo aspetto al di fuori della natura per la quale era stata creata. Il nuovo utilizzo porta con se le ferite del trascorrere del tempo e ci riporta costantemente ad un concetto di impermanenza che, tuttavia, viene nuovamente rigenerato prolungando il suo tempo difficile da stabilire. Tale precarietà è l’antitesi di questa civiltà moderna, dove il nostro procedere e correre porta sempre inevitabilmente ad una ripartenza, senza mai stabilizzare e concretizzare ciò che abbiamo raggiunto.  Muta anche l’idea del bello, cioè di quello che alle origini ritenevamo bello e utile, ma che con l’abbandono perde tutte le sue proprietà e la sua identità. Tutte queste fasi dinamiche sono per me continuità di un arredamento dove si susseguono forme nuove, spesso composte da frammenti senza più importanza, ma che se riabilitati con coraggio in un nuovo spazio temporale, ritrovano importanza e dignità in ciò che non ne ha…

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder